Home / Sport /

Consuntivo di fine anno per il Moto Club Dragone

Tanti i piloti che hanno difeso i colori del club, anche a livello nazionale ed internazionale

Ci siamo lasciati da poco la fine del 2017, nel quale il Moto Club A.S. Dragone di Roccabruna, presieduto da Sandro Ferro, ha visto i suoi piloti, che svolgono prevalentemente attività trialistica, scendere in gara a qualsiasi livello.
Il risultato di maggior prestigio è sicuramente stato quello conseguito da Stefano Garnero, che ha conquistato il titolo italiano della classe TR2, ma anche altri conduttori sono stati protagonisti di ogni tipo di gara, a partire dalle sociali, sino a quelle valide per i campionati regionali e nazionali, con la partecipazione, per qualcuno, anche a gare di livello internazionale, come quella di Giulia Kasermann che, nonostante gli impegni di lavoro, ha preso parte al Campionato Italiano ed al Trial delle Nazioni femminile, difendendo i colori della squadra nazionale.

Gabriele Demaria in azione

Gabriele Demaria in azione

Ugo Ambrogio è stato impegnato nelle gare nazionali riservate alle moto moderne, mentre altri due conduttori, il Vice Presidente Silvio Giraudo ed Aime Riccardo, oltre a correre nel Campionato Italiano Trial d’Epoca, come Mauro Girello, hanno preso parte alla classica gara di Trial d’Epoca disputata in Francia, sul Mont Ventoux mentre il veterano Aldo Allione ha continuato a mietere vittorie nelle gare di trial d’epoca.
C’è poi chi si è dedicato solamente al campionato sociale, migliorando la tecnica di guida che potrà, in un prossimo futuro, consentirgli di gareggiare a livello più alto, come Vincenzo Marocco, Alessandro Donadio, Gabriele Bodino e Gabriele Demaria.
“Nel corso dell’anno appena trascorso – ha riferito il Vice Presidente Silvio Giraudo, portavoce del club dronerese – ho cercato di fare il possibile per impedire che il trial sparisca dalle nostre zone, ma siamo in continua lotta con chi cerca di metterci i bastoni tra le ruote. Speriamo che chi legifera ci riservi degli spazi e delle zone idonee. Mi complimento con tutti i piloti e soprattutto con Stefano Garnero, che ha fatto suo il titolo italiano della classe TR2 mentre faccio gli auguri di pronta e completa guarigione a Bruno Landra, che ha subito un infortunio”.
Dario Malabocchia

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE