Alba, arrestata prostituta ritenuta responsabile di estorsione di oltre 200 mila euro ai danni di un anziano

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

I Carabinieri di Alba hanno tratto in arresto una ragazza rumena classe ‘84 per estorsione ai danni di un uomo 78 enne di Alba, per un totale di oltre 200 mila euro. I carabinieri della Stazione di Alba, ricevuta la denuncia querela da parte della famiglia della vittima, hanno ricostruito i fatti consistenti in una vera e propria estorsione durata più di quattro anni da parte di una donna rumena esercitante il meretricio, nei confronti dell’anziana vittima.  I militari hanno potuto documentare l’esistenza di  diversi giroconti alcuni dei quali di decine di migliaia di euro, di volta in volta bonificati sul conto della rumena; tutta la documentazione è tuttora al vaglio degli investigatori per ricostruire l’illecito flusso finanziario. Ad aggravare la posizione della donna è stato anche il metodo minaccioso e violento utilizzato nelle ultime richieste di denaro, tanto da spingersi addirittura ad inventare di avere avuto due figli dalla vittima di cui uno morto e l’altro bisognevole di cure mediche urgenti.  L’uomo quindi, per paura che la propria famiglia venisse travolta da queste informazioni, ha sempre pagato per ogni richiesta fino ad arrivare ad un esborso complessivo di oltre 200 mila euro. L’arresto in flagranza è scattato nella giornata di ieri durante l’ultima consegna di denaro avvenuta presso la piazza principale del comune di Corneliano d’Alba, luogo ove la donna aveva deciso di vedersi con la vittima per appropriarsi di ulteriori 60 mila euro, richiesti per le cure del fantomatico figlio malato, bisognevole di un urgente intervento chirurgico poiché in pericolo di vita.

Insieme alla donna sono stati fermati altri due complici, deferiti in concorso con la prostituta per il medesimo reato.

 

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE