Home / Sport /

Gran finale di stagione, al Mugello, per Simone Barale

Si aggiudica la classifica degli Over 30, nella quale il compagno di squadra Antonio Panella è ottavo

Nello scorso weekend si sono spenti i semafori sulla Coppa Italia di Velocità 2017 dove, benché non invitata, la grande protagonista è stata la nebbia che ha gravato sul bellissimo Circuito Internazionale del Mugello fino alla tarda mattinata, sia del sabato, che della domenica.
Queste condizioni hanno provocato continui adeguamenti del programma e la contrazione delle gare, che vedevano impegnati per il Moto Club Drivers Cuneo, nella classe 600 Base, il roccavionese Simone Barale ed il villafallettese Antonio Panella.
Per i piloti cuneesi il weekend è come sempre partito dal venerdì, con la ricerca degli assetti delle moto curate, anche quest’anno, dalla Penny Racing Service di Ravenna. Le prove ufficiali del sabato si sono svolte con una fitta nebbia, scesa in alcui punti del tracciato, impedendo ai piloti di disputare l’unica qualifica a disposizione in condizioni ottimali. Nonostante il meteo la griglia della 600 base ha visto Simone Barale centrare con la sesta fila e il 17° crono,  mentre Antonio Panella ha patito un po’ di più questo evento atmosferico, fermandosi sulla 31° casella.
Nella giornata di sabato si è quindi disputata gara 1, dove i piloti cuneesi hanno centrato, ancora una volta, un’ottima partenza permettendo a Barale di agguantare il gruppo di testa, con dietro Panella, che si è trovato a ridosso dei 20. Gara tutta di cuore per il roccavionese che, nonostante la perdita del posteriore della sua Yamaha R6, ha stretto i denti e sotto gli occhi di fidanzata, papà, zii e amici ha tagliato il traguardo in sesta posizione, conquistando la vittoria negli Over30 ed il 3° gradino del podio di categoria. Nel gruppo, Panella ha offerto una buona prestazione, che gli ha permesso di risalire sino alla 24^ posizione finale.

Primo piano di Simone Barale, in azione al Mugello

Primo piano di Simone Barale, in azione al Mugello

La gara della domenica, minacciata fino all’ultimo da continue ripartenze della classe precedente, ha visto il roccavionese Barale girare la prima curva nuovamente nel gruppo di testa, mentre Panella si è nuovamente fatto strada nel gruppone, guadagnando qualche posizione. Barale e la sua Yamaha R6 sono stati protagonisti di una bella gara, riuscendo al 5° passaggio degli 8 previsti, ad agguantare il 5° posto assoluto, ma un “lungo” occorsogli nel penultimo giro, al fondo del rettilineo, lo ha fatto transitare sotto alla bandiera a scacchi in 10^ posizione, facendogli sfiorare per un pelo il podio della categoria Over30, mentre dietro Panella, con qualche problema al semi manubrio della sua Honda CBR 600 RR, ha tagliato il traguardo in 22^ posizione finale assoluta, in una gara la cui griglia era al completo, con 42 piloti al via.
Il roccavionese si aggiudica così la Over 30, piazzandosi secondo nell’assoluta di stagione, salendo inoltre sul 3° gradino del podio nella categoria T2.04 e chiudendo 3° di categoria in campionato; buona prova anche per Antonio Panella, che chiude la stagione con l’ottava posizione negli Over30.
“E’ stato un weekend incredibile per me – ha dichiarato il roccavionese Simone Barale – perchè con tutta la mia famiglia e gli amici più cari li con me, questo doppio podio ha ripagato i tanti sacrifici fatti durante questa bellissima stagione, che mi porterò nel cuore. Grazie di cuore il mio meccanico Davide per il supporto tecnico, perchè senza di lui non sarei andato così forte e grazie al mio papà Duilio per essere tornato dopo l’infortunio insieme agli zii Alberto e Giuditta. Grazie anche agli amici di Reggio Emilia Stefano, Thomas, Luca e Davide, che sono venuti apposta,  ma un grazie particolare lo dedico alla mia fidanzata Chiara, che mi ha supportato durante tutta la stagione e che è riuscita ad essere al mio fianco in questo ultimo round stagionale. Questo podio lo voglio dedicare a tutti loro.”
“E’ stato un weekend difficile – sono le parole del pilota di Villafalletto Antonio Panella – perchè la qualifica nella nebbia non mi ha permesso di avere il giusto feeling per poter spingere davvero. Grazie comunque al mio meccanico Emiliano per l’assistenza impeccabile ed a mio padre Rosario per avermi sostenuto durante tutto il campionato. Un grazie particolare va alla mia compagna Genny ed ai miei piccoli Alessandro e Gabriele, per il sostegno e l’appoggio che mi danno.”
I piloti ringraziano gli sponsor che hanno permesso loro di prendere parte alla Coppa Italia 2017: Poppi Clementino S.p.A., Top Serramenti, Magazzini Edili Tontine, Tipolito Martini, Ri.Ver.Plast. S.r.l., Isaema Solution, Zaafran, CTM S.r.l., MOSS S.r.l., Impresa Edile Rinaudo & Margaria, Studio Quality S.r.l., Proforma Consulting, Publitalia S.n.c., Bar Il Sorriso, Panetteria D’Angelo, Favole S.r.l., CI.VA. Impianti, IAS Register, Palestra Body Center e tutto il GM Racing Team per il supporto tecnico logistico.
Conclusa un’altra stagione, ora non resta che preparare al meglio il 2018.
diemme

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE