Home / Sport /

Francesco Curinga, 6° in Franciacorta, è comunque secondo nel Trofeo Motoestate

Il conduttore del Bemar Racing Team è stato penalizzato di 30 secondi per partenza anticipata

Castrezzato (BS), 2-3 settembre. Si è disputata, sull’Autodromo “Daniel Bonara” di Franciacorta, lungo 2.519 metri, la quinta prova del Trofeo Motoestate – Moto di Serie, che ha visto al via anche Francesco Curinga, pilota del Bemar Racing Team, reduce dalla lunga trasferta che gli ha permesso di raggiungere dei buonissimi risultati nel Manx TT, corsosi sull’Isola di Man.
Curinga, arrivato praticamente alla vigilia della gara dalla lunga trasferta dall’isola di Man, sul cui percorso si viaggia a medie elevatissime, ha faticato a prendere le misure dell’Autodromo e non ha voluto rischiare più di tanto, tanto più che al sabato pioveva, terminando le qualifiche nelle retrovie.
La partenza della gara è stata buona, in quanto il conduttore della Honda Bianco Moto si trovava in quarta posizione, ma è stato purtroppo penalizzato dalla Direzione di Gara, che gli ha segnalato l’infrazione dal rettilineo dei box, infliggendogli trenta secondi di penalità per aver lasciato, insieme ad altri due piloti, la griglia di partenza con un leggerissimo e quasi impercettibile anticipo.

Frqancesco Curinga dietro alla Honda CBR 600 RR della Bianco Moto Cuneo

Francesco Curinga dietro alla Honda CBR 600 RR della Bianco Moto Cuneo

Verso metà gara Curinga ha inoltre preso una forte imbarcata, che ha compromesso ulteriormente il risultato finale, rompendo addirittura il cupolino con il casco, riuscendo però a rimanere in pista, anche se ha dovuto cedere la posizione a due avversari, fatto che lo ha visto terminare la gara in sesta posizione.
La gara del Trofeo Motoestate della classe 600 cc., a seguito delle penalizzazioni affibbiate ai tre piloti che hanno anticipato la partenza, è andata a Gianluigi Rizzo, che ha preceduto Nicolò Giri ed a Giorgio Besana, primo delle Moto di Serie.
“La mia Honda era perfetta – ha riferito Francesco Curinga -, ma io non ero in forma. Ero ancora molto stanco per il lungo viaggio di ritorno ed anche psicologicamente non ero pronto ad affrontare la gara, ma ci ho provato ugualmente, anche per rispettare chi mi sostiene: Bianco Moto Cuneo, Honda, HRC, Fujiauto, Gastaldi Rudi Impresa Edile, Fortec e Vernicenter, oltre a familiari ed amici, tutte persone che hanno creduto in me. Anche se non avessi subito la penalizzazione e preso l’imbarcata, sinceramente non penso che sarei riuscito a fare più di quarto, in quanto ero veramente cotto”.
La classifica del Trofeo Motoestate della classe 600 vede al comando Daniele Corradi, seguito da Francesco Curinga. Nel sesto ed ultimo round del Trofeo, che si correrà il 1° di ottobre sulla pista di Varano de’ Melegari, conosceremo il nome del vincitore.
Dario Malabocchia

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE