Strategie per il futuro di edilizia e opere pubbliche della provincia di Cuneo

edilizia

Giovedì 29 giugno alle ore 18,00, all’interno delle sale PING – Pensare in Granda (piazza ex Foro Boario) di Cuneo, si svolgerà l’Assemblea annuale di Ance Cuneo, Sezione Costruttori edili di Confindustria, che si svilupperà in una sessione privata con la presenza dei soli associati riuniti per l’approvazione del bilancio consuntivo e delle linee guida del bilancio previsionale e a seguire una tavola rotonda istituzionale che avrà per tema la situazione dell’edilizia nel cuneese, dal titolo “Obiettivo sicurezza: opere pubbliche, edilizia e territorio. Le prospettive per la provincia di Cuneo”.

L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali di Federico Borgna, Sindaco della Città di Cuneo e Presidente della Provincia di Cuneo e di Mauro Gola, Presidente di Confindustria Cuneo, a cui seguirà la relazione del Presidente di Ance Cuneo, Elena Lovera, che farà il punto sul settore edile e la situazione attuale del mercato privato e pubblico. Si aprirà quindi la tavola rotonda sul tema dell’assemblea, moderata dal direttore responsabile di “Provincia Oggi”, Fabrizio Pepino, a cui interverranno: Francesco Balocco, Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche, Difesa del suolo della Regione Piemonte; Alberto Valmaggia, Assessore all’Ambiente, Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della montagna, Foreste, Parchi, Protezione Civile della Regione Piemonte; Santo Alfonzo, direttore provinciale dello Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro) dell’Asl Cn 1; Giuseppe Provvisiero, Presidente Ance Piemonte.

“Le aziende edili industriali si riuniscono per affrontare lo scenario dopo-crisi e ragionare sulle priorità del territorio – spiega Elena Lovera, presidente Ance Cuneo -. L’edilizia è un ottimo veicolo per ridare slancio all’economia, con le buone prassi del costruire bene degli imprenditori cuneesi, l’analisi delle soluzioni per mettere in sicurezza il territorio e far lavorare le imprese locali. La viabilità e la rete infrastrutturale sono punti strategici su cui i nostri politici devono intervenire, per garantire uno sviluppo a tutto il tessuto economico cuneese. L’incontro sarà un’occasione di dialogo con i più importanti portatori di interesse”.

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE