Premiati gli studenti dell’Università del Piemonte Orientale di Alessandria che per un mese hanno studiato il brand GinoStore

Dopo oltre un mese di lavori si è concluso nei giorni scorsi il “concorso per idee” organizzato a quattro mani dalla concessionaria cuneese Gino SpA e la Facoltà di Economia Aziendale dell’Università del Piemonte Orientale, sede di Alessandria. Partendo da un brief definito congiuntamente da azienda e Università, i ragazzi hanno studiato per un mese la linea di comunicazione del brand GinoStore con la finalità di elaborare un piano strategico che potrà essere di spunto per le future attività di marketing di Gino SpA. Il lavoro ha visto all’opera, in tutto, circa 80 ragazzi.

Nei giorni scorsi, presso la sede universitaria di Alessandria, gli studenti, separati in quattordici gruppi, hanno presentato davanti ad una giuria i loro lavori, allestiti su due progetti definiti. Tema di entrambi: studiare la comunicazione del brand GinoStore con il fine di elaborare un piano strategico che la Gino SpA potrà tener conto per le sue attività di mercato. A fine lavori la giuria, molto soddisfatta per le proposte creative e innovative, ha premiato due gruppi vincitori, scelti da un’apposita commissione giudicatrice composta da dipendenti di Gino SpA e dell’Università del Piemonte Orientale. I due gruppi vincitori, hanno ricevuto come premio finale una supercar di Gino Spa da utilizzare per un intero weekend.

“Siamo molto soddisfatti dei lavori presentati – afferma Elena Guglielmotto, brand manager di Gino spa -. Le ricerche hanno superato le aspettative considerando che il tema non era semplice, soprattutto per chi non opera in questo settore. Inoltre, abbiamo decisamente apprezzato le proposte futuristiche e creative, come i progetti di realtà aumentata. Ovviamente, molte idee non potranno essere concretamente realizzate, ma alcune di esse saranno un punto di partenza per le nostre attività di marketing. Non solo: per il Gruppo sono e saranno molto preziosi gli studi di mercato che i ragazzi hanno compiuto sul campo, volti ad identificare i fattori che influiscono sulle decisioni di acquisto in ambito automobilistico. Insomma, è stata un’esperienza assolutamente positiva sotto vari punti di vista”.

Questi i ragazzi premiati: Stefano Rosolen, Lorenza Botto, Denisa Hurmuz (progetto 1); Matteo Trovò, Lorenzo Zucchelli, Federico Tessaglia, Nicolò Caruzzo, Valerio Vidimari (progetto 2).

i due gruppi vincitori

I due gruppi vincitori

I ragazzi che hanno preso parte al concorso di idee

I ragazzi che hanno preso parte al concorso di idee

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE