“Ai confini della Meraviglia”: il 23 maggio sette borghi in mostra nella giornata dedicata al Piemonte

Saluzzo, immagine di archivio

Saluzzo, immagine di archivio

Fino al 9 giugno è in programma una grande mostra  a Roma, alle Terme di Diocleziano, che celebra gli oltre 1000 borghi riconosciuti dal Touring Club Italiano (Bandiera arancione), dall’ANCI (Borghi più belli d’Italia) e dall’Associazione Borghi Autentici: la mostra Ai confini della Meraviglia è un affascinante percorso espositivo nell’Italia rappresentata dai borghi delle 18 Regioni che hanno aderito all’iniziativa Borghi – Viaggio Italiano. Un viaggio che vuole presentare ai turisti del mondo le ricchezze di queste località, disseminate su tutto il territorio nazionale, che rappresentano non soltanto il meglio del paesaggio italiano, ma anche la storia del nostro Paese, le tradizioni, le culture e le produzioni uniche, lo stile di vita tipico dell’identità italiana. Un’iniziativa che assume una valenza strategica ancora maggiore, nell’anno che il Ministero dei Beni e le Attività culturali e del Turismo ha voluto dedicare ai borghi.

Le Regioni saranno protagoniste assolute di questa mostra, occupando alternativamente nel corso dell’evento, per una intera giornata ciascuna, un grande spazio interno alle Terme di Diocleziano con la possibilità di presentare e far scoprire ai visitatori le proprie tipicità locali.

La giornata dedicata al Piemonte sarà il 23 maggio, con la delegazione di borghi piemontesi rappresentata dai seguenti Comuni: Avigliana (TO), Bergolo (CN)  Orta San Giulio  (NO), Ostana (CN), Saluzzo (CN)  Pontechianale (CN)  e Varallo (VC). I Comuni saranno presenti con spettacoli d’animazione, presentazioni di prodotti dell’artigianato e dell’enogastronomia e proiezione di video: di grande interesse saranno in particolare i video storici, realizzati dall’Istituto Luce, sui borghi piemontesi, che verranno trasmessi nel corso della giornata.

Avigliana parteciperà con i figuranti del Gruppo storico del Palio di Avigliana e un artigiano del legno che eseguirà dimostrazioni di intaglio; Bergolo sarà presente con l’esposizione della produzione prevalente dell’Alta Langa, la Nocciola Tonda e Gentile delle Langhe, in tutte le sue declinazioni. Saluzzo, Pontechianale e Ostanaproporranno l’esibizione del gruppo musicale “Aire de Prima” con musica tradizionale occitana e danze tradizionali delle Valli occitane, e con l’esposizione dei prodotti dell’Atlante dei Sapori delle Terre del Monviso e dei vini delle Colline Saluzzesi; Orta San Giulio sarà rappresentata con la testimonianza video sui lavori realizzati dalle suore di clausura dell’ Isola; Varallo parteciperà con alcune eccellenze artigiane del territorio, tra le quali il puncetto valsesiano, gli scapin, l’oggettistica in legno e la lavorazione delle gerle di vimini intrecciato.

Al centro della mostra, e sempre fruibile, sarà allestita una grande mappa illustrata interattiva dell’Italia: luoghi, percorsi e culture saranno fruibili attraverso un apposito touch wall, dove cliccando sull’icona di ogni singolo borgo si potrà accedere a tutte le relative informazioni. All’interno della mappa saranno evidenziati anche iPaesaggi d’Autore, luoghi e borghi legati a personaggi legati alla storia e alla letteratura: un connubio rappresentato, per il Piemonte, dal legame che unisce Guido Gozzano e Agliè, Cesare Pavese e S.Stefano Belbo, Luigi Tenco e Ricaldone, Gianni Rodari  e Omega, Fausto Coppi e Castellania.

La mostra sarà visitabile dal martedì al venerdì (lunedì chiuso), con ingresso da viale Luigi Einaudi, dalle ore 10.30 alle 19.30.

Per maggiori informazioni: www.viaggio-italiano.it

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE