Certificazione Unica 2016

Con provvedimento del 15 gennaio 2016 il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha approvato definitivamente la Certificazione Unica (CU) 2016 e le relative istruzioni, da trasmettere all’Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo 2016 per attestare:

  • l’ammontare complessivo dei redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati;
  • l’ammontare complessivo dei redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi di cui agli artt.53 e 67, co.1 Tuir;
  • l’ammontare complessivo delle provvigioni comunque denominate per prestazioni, anche occasionali, inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento d’affari, corrisposte nel 2015;
  • l’ammontare complessivo dei compensi erogati nel 2015 a seguito di procedure di pignoramenti presso terzi di cui all’art.21, cl.15, L. n.449/97;
  • l’ammontare complessivo delle somme erogate a seguito di procedure di esproprio di cui all’art.11, L. n.413/91;
  • l’ammontare complessivo dei corrispettivi erogati nel 2015 per prestazioni relative a contratti d’appalto per cui si sono rese applicabili le disposizioni dell’art.25-ter, D.P.R. n.600/73;
  • l’ammontare complessivo delle indennità corrisposte per la cessazione di rapporti di agenzia, per la cessazione da funzioni notarili e per la cessazione dell’attività sportiva quando il rapporto di lavoro è di natura autonoma (lett.d), e), f), art.17, co.1, Tuir);
  • le relative ritenute di acconto operate;
  • le detrazioni effettuate.
Le CU dovranno essere rilasciate, come di consueto, entro il 28 febbraio 2016, in duplice copia al contribuente e potranno essere sottoscritte anche mediante sistemi di elaborazione automatica.

 

Commenti

 

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE