Home / Eventi /

Parte il cantiere del “Centro Paideia”: un progetto per tutta la città di Torino

Torino, 22 settembre 2015Fondazione Paideia, che da oltre vent’anni opera sul territorio piemontese per aiutare famiglie con bambini con disabilità, conferma il suo impegno in questa direzione con il nuovo progetto del Centro Paideia.

L’iniziativa prevede la costruzione di un polo di eccellenza nella riabilitazione infantile e uno spazio di socializzazione e inclusione per le famiglie, integrando servizi specialistici con proposte di tempo libero e relax, all’interno di una struttura non medicalizzata, ecosostenibile e completamente accessibile, anche in termini di costi, grazie a tariffe calmierate.

Il Centro Paideia propone un modello di intervento innovativo che ha come protagonista l’intero nucleo familiare, con particolare attenzione ai fratelli e alle sorelle dei bambini con disabilità o malattia, in uno spazio pensato per accogliere e venire incontro alle esigenze di tutta la famiglia durante il percorso terapeutico.

Il progetto

Centro Paideia - piscina

Per realizzare il Centro Paideia, la Fondazione ha acquisito grazie ad una donazione una struttura di circa 3000 mq in via Moncalvo, 1 a Torino costituita da due edifici, una villa di inizio Novecento e un edificio degli anni Sessanta, fino al 2013 sede dell’Istituto Nostra Signora, che per molti anni ha offerto servizi educativi e attività scolastiche per ragazzi.

Per ultimare il progetto sono necessari importanti lavori di ristrutturazione che interessano il restauro della villa, la demolizione del secondo edificio e la costruzione di una nuova struttura adeguata dal punto di vista energetico e funzionale. Il valore totale del progetto è pari a 8 milioni di euro.

Dopo l’avvio dei lavori di costruzione dell’immobile partirà anche un’attività di raccolta fondi, il recruitment e la relativa formazione degli operatori. L’inaugurazione e l’avvio operativo sono previsti nel 2017, mentre il pieno raggiungimento dell’auto-sostenibilità e la conclusione della fase di start up del Centro sono stimate per il 2020.

Si tratta di un progetto che sognavamo di poter realizzare da tempo – commenta Fabrizio Serra, Direttore di Fondazione Paideia – e che nasce dai bisogni delle tante famiglie che abbiamo incontrato in questi anni. Ci auguriamo che il centro Paideia possa diventare un luogo di incontro per tutte le famiglie della città, uno spazio dove sperimentare concretamente il valore dell’inclusione”.

I numeri

Di seguito alcune cifre che aiutano a descrivere il Centro Paideia nel dettaglio:

3.000 metri quadrati di superficie complessiva dedicata ai bambini e alle famiglie;

60 bambini al giorno che usufruiscono delle terapie riabilitative e delle attività proposte;

23 locali destinati alle attività di riabilitazione, socio-educative e ricreative;

1.000 accessi a settimana previsti per le attività offerte dal Centro;

34 operatori a servizio dei bambini e delle loro famiglie;
150 volontari della Fondazione Paideia coinvolti nelle attività del Centro;

25% in meno dei costi delle terapie rispetto agli standard.

 Il valore aggiunto

 Il Centro Paideia si differenzia dalle tradizionali strutture riabilitative specializzate in ambito infantile in quanto offre soluzioni studiate su misura per tutta la famiglia, in particolare:

  • l’inclusione della famiglia nel progetto individuale del bambino, sia dal punto di vista sanitario, sia per quanto riguarda gli aspetti legati alla socializzazione;
  • l’offerta di servizi specialistici a tariffe calmierate e il supporto da parte della Fondazione Paideia a nuclei familiari in difficoltà economica attraverso il fondo «Adotta una terapia» per integrare i costi delle attività riabilitative;
  • la presenza di un coordinatore di progetto, che rappresenta un punto di riferimento per la famiglia nella programmazione dei percorsi terapeutici;
  • lo sviluppo di un modello di intervento integrato che offre un sostegno su misura per ogni famiglia grazie alla presenza di un’equipe multi-professionale;
  • l’integrazione del Centro nella comunità territoriale attraverso l’offerta di servizi e iniziative rivolte a tutti i bambini e le famiglie, come attività sportive, laboratori, corsi, feste ed eventi.

Le attività

Il Centro Paideia prevede una serie di attività per la riabilitazione infantile, tra cui logopedia, neuropsicomotricità, psicologia, musicoterapia, terapia in acqua, e idrokinesiterapia; grande attenzione anche alle attività legate allo sport, come acquaticità, acquagym, acquafluid, pilates, yoga, ginnastica posturale e danza.

Per le famiglie, il Centro Paideia fornisce servizi di consulenza psicologica e sociale, parent training, segretariato sociale, supporto per gruppi siblings e organizzazione di campus estivi. Per gli operatori sociali, il Centro Paideia propone corsi di formazione e di aggiornamento, convegni, seminari e un centro di documentazione per l’infanzia.

Il Centro Paideia è anche uno spazio per il tempo libero, con l’area giochi esterna per i più piccoli, che inoltre potranno partecipare ai numerosi laboratori creativi e artistici allestiti (pittura, scultura, teatro, musica, cinema, ecc.) e l’area relax e la caffetteria per le famiglie, che avranno la possibilità di organizzare eventi, serate a tema, ricevimenti e feste di compleanno.

 

Andrea Ferro

Glebb & Metzger s.r.l.

Torino – corso Galileo Ferraris, 31

Tel. +39-011-5618236

Milano – via Sardegna, 30

Tel. +39-02-72023003

aferro@glebb-metzger.it

www.glebb-metzger.it

Commenti

 

Tags

,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE