Sagra a Mondovì: Fuma lon ca puma, mangiuma lon ca fuma

Da un gruppetto di amici nasce l’idea, da un’intera frazione e da numerosi volontari che si sono uniti al progetto viene sviluppata. Il risultato? Un evento ormai divenuto tradizione…“Fuma lon ca puma, mangiuma lon ca fuma” giunge quest’anno alla sua settima edizione: nata nel 2008 nella frazione San Biagio di Mondovì, la manifestazione ha riscosso un enorme successo raccogliendo visitatori provenienti dal territorio della Granda e non solo.

Il circolo Ricreativo della frazione di San Biagio è da sempre il fulcro della vita sociale e aggregativa, insieme alla Parrocchia. Dopo aver cambiato negli anni svariate volte ubicazione, nel 2005 è stata realizzata una nuova e più idonea sede: il terreno è stato concesso dalla Curia in comodato d’ uso, mentre i fondi sono stati stanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. E’ stato questo l’inizio di una nuova stagione.

Un luogo di incontro da dove far nascere e sviluppare un progetto importante per far conoscere le proprie peculiarità ed il lavoro quotidiano ben oltre i confini provinciali. Così, anche quest’anno, la seconda domenica di settembre verrà colorata dalle centinaia di magliette di volontari che si adopereranno per accogliere le migliaia di visitatori, appassionati, cultori della gastronomia, …

Di tutto un po’, anche perché il 13 settembre San Biagio vestirà il miglior abito ed offrirà innumerevoli alternative: dal giro turistico delle varie cascine sul trenino ‘lillipuziano’ sino alla passeggiata in calesse per la frazione, dai voli panoramici sull’aereo ultraleggero sino alla possibilità di passeggiare a dorso di pony, il tutto accompagnato dall’esposizione di trattori e moto d’epoca e l’esibizione di antichi mestieri del Presepe di Pianvignale. E poi, la scoperta dell’originario procedimento di panificazione in antichi forni, la mostra di pittura dell’artista monregalese Marco Boetti, il ludobus e laboratori creativi a cura dell’Associazione R.E.S.P.I.R.O., le visite guidate nel frutteto sperimentale contiguo al Monastero “Madonna della Fiducia”, l’esposizione in vasca di varietà di pesci d’acqua dolce allestita a cura dell’Azienda Ittica Agritrutta, le visite all’Oasi del Cane, allevamento amatoriale della Famiglia Borriello, il laboratorio didattico “Dal chicco di grano al Pane”, la presentazione di attività ludico-ricreative in collaborazione con le “Agritate” e la presenza degli amici di “Mondovip” e della CRI di Morozzo.

La riscoperta delle tradizioni passa anche attraverso lo sport storico di queste terre piemontesi, la pallapugno: per tutto il giorno, infatti, nello sferisterio di San Biagio i bambini presenti potranno provare ed avvicinarsi a questo antica disciplina, seguiti dagli istruttori dell’Aspe San Biagio, Sergio Gasco e Marco Turco, coadiuvati dal capitano battitore della Subalcuneo Federico Raviola, cresciuto nelle giovanili dell’Aspe San Biagio.

Le novità del 2015 saranno:

  • il volo vincolato in Mongolfiera,
  • la passeggiata guidata in Mountain Bike, in mezzo alla natura,
  • il Forno primitivo che verrà utilizzato per la cottura della ceramica,
  • il Parco Avventura
  • dimostrazione di Potatura in arrampicata a cura di Flavio Galeasso

Un piacevole e variegato contorno a quello che vuole essere il vero e proprio fulcro della giornata, dedicata alla promozione di un’intero paese, con le aziende agricole che apriranno le porte ai visitatori per far conoscere i propri prodotti. La formula della ‘sagra sanbiagese’ è vincente, con un’afflusso di visitatori in aumento di anno in anno, incuriositi dalla possibilità di conoscere e vivere la realtà della campagna, di visitare le aziende agricole, di poter girare anche in bicicletta in zona vietata alle auto e, per la gioia dei bambini, vedere ed accarezzare gli animali o divertirsi con i giochi che creavano i nostri nonni.

Senza dimenticare che, presso il Circolo Ricreativo di San Biagio, dalle ore 11,30 saranno distribuiti al prezzo di 3,50 euro a porzione i prodotti tipici sanbiagesi, tutti rigorosamente a km 0, magistralmente proposti dalle massaie del luogo: trota del Pesio affumicata con insalatina, cruda di San Biagio in fiore, peperoni e zucchini ripieni, galatina di cappone, ravioli di iridea affumicata e ricotta saltati con pomodorini e basilico fresco, trippe e fagioli, formaggi assortiti sanbiagesi, crostata di fragole, delizie dorate alle antiche varietà di mele e bicchierino ai mirtilli.

Ecco nel dettaglio il programma della giornata:

 

dalle ore 9,30

  • accensione degli antichi forni e dimostrazione dell’originario procedimento di panificazione
  • giro turistico-informativo per le cascine della frazione sul trenino “Orient Express” con partenza dal piazzale della Chiesa Parrocchiale
  • passeggiata in calesse per il paese con Giusy e Quarzo con partenza dal piazzale della Chiesa Parrocchiale
  • passeggiate a dorso di pony in collaborazione con B&B CM. Ranch di Cavallo Manuela
  • giro panoramico del paese a bordo di aereo ultraleggero messo a disposizione dell’Associazione Aviosuperficie Alpi Marittime con partenza dalla borgata Fraschea
  • mostra di pittura dell’artista monregalese Marco Boetti
  • ludobus e laboratori creativi a cura dell’Associazione R.E.S.P.I.R.O. presso il piazzale del Circolo Ricreativo San Biagio
  • esibizione degli antichi mestieri del Presepe di Pianvignale nella Via alta antica
  • visite guidate nel frutteto sperimentale contiguo al Monastero “Madonna della Fiducia”
  • parco avventura per i più piccoli e dimostrazione di potatura in arrampicata
  • forno primitivo per la cottura della ceramica a cura di Onofrio Chieco (orario previsto per il collasso 19.30/20.00)
  • mostra di trattori e motoseghe d’epoca
  • dalle ore 17.00 volo vincolato in mongolfiera
  • esposizione piccoli animali
  • esposizione in vasca di varietà di pesci d’acqua dolce allestita a cura dell’Azienda Ittica Agritrutta
  • visite all’Oasi del Cane, allevamento amatoriale della Famiglia Borriello
  • laboratorio Didattico “Dal chicco di grano al Pane”: un percorso per capire la provenienza del cibo che arriva sulle tavole ogni giorno
  • esposizione moto d’Epoca con alle ore 11.30 giro turistico
  • alle ore 10.30 e alle ore 16.00 passeggiata amatoriale guidata in Mountain Bike in mezzo alla natura con partenza dal piazzale della Chiesa
  • torneo giovanile di pallapugno presso lo sferisterio di San Biagio
  • presentazione di attività ludico-ricreative in collaborazione con le “Agritate”
  • presenza degli amici di “Mondovip” e della CRI di Morozzo

 

Collegamento gratuito con bus navetta dai parcheggi fino al piazzale Chiesa.

 

dalle ore 11,30

Pranzo presso il Circolo Ricreativo San Biagio

            dalle ore 17,30

“Merenda sinoira” presso il Circolo Ricreativo San Biagio

 

Specialità:

trota del Pesio affumicata con insalata contadina, cruda di San Biagio al naturale, peperoni e zucchini ripieni, insalatina fredda di cappone, ravioli di iridea affumicata e ricotta saltati con pomodorini e basilico fresco, trippe e fagioli, formaggi assortiti sanbiagesi, crostata di fragole, delizie dorate alle antiche varietà di mele e bicchierino ai mirtilli

Tutti i piatti possono essere scelti anche singolarmente

Commenti

 

Tags

, ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE