Aumentare la produttività in azienda: 5 regole Kaizen

Come essere efficienti e produttivi in azienda? Mai sentito parlare della metodologia Kaizen di Massaki Imai? Kaizen significa cambiamento (Kai) e meglio (Zen) e si fonda su cinque regole che servono da leva per migliorare continuamente le performance e la competitività aziendale, coinvolgendone tutta la struttura organizzativa.

Regola 1: non affidarsi a soluzioni copia e incolla

L’errore più comune degli imprenditori è di usare delle ricette per il successo immediato nel business. Secondo la metodologia Kaizen, invece, si deve tendere ad un percorso sul lungo termine.

Regola 2: partire dal top management

Il top management, oltre a dare delle direttive, che altri dovranno portare a termine, devono motivare i propri dipendenti ad un percorso di riorganizzazione volto al miglioramento continuo.

Regola 3: dare responsabilità alla base

Coinvolgere tutti gli stakeholder del processo produttivo aziendale nelle decisioni e nelle soluzioni per aumentare la performance. Ogni lavoratore, inquadrato a qualsiasi livello aziendale, può offrire le giuste soluzioni.Si veda il modello Kaizen adottato, per esempio, in aziende del calibro di Luxottica o Funivie San Martino.

Regola 4: puntare su flessibilità e dimensioni tipiche delle PMI

Fare kaizen non significa trasferire modelli provenienti dalle grandi imprese e adattarli alle piccole e medie imprese. Significa invece riconoscere i punti di forza che caratterizzano un’impresa media o piccola e trasformarli in una leva per la crescita. «

Regola 5: riorganizzare a livello operativo

in periodi di crisi o nell’ambito di un progetto di miglioramento produttivo – Kaizen – bisogna puntare sulle eccellenze interne: ciò che le persone in azienda sanno fare, invece di pensare subito ad una ristrutturazione finanziaria.

Commenti

 

Tags

, , , ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE