Accusati di spaccio: giovane in manette, denunciato 42enne

Era da alcuni giorni che i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Savigliano monitoravano i movimenti di un insospettabile operaio a Racconigi. Venerdì mattina all’ora di pranzo è scattato il blitz. I militari sono entrati nell’abitazione dove il 23enne risiede con la propria famiglia ed hanno proceduto ad una perquisizione d’iniziativa nel corso della quale il giovane è stato trovato in possesso di alcuni contenitori in vetro al cui interno era custodita della sostanza stupefacente del tipo Marjiuana.

Il quantitivavo di droga rinvenuto e sequestrato è pari a 275 grammi. La droga verrà inviata al Laboratorio di analisi del Comando Provinciale di Cuneo per stabilirne il principio attivo. Nella stanza in uso al giovane, inoltre, è stato rinvenuto del materiale utile al confezionamento e lo smercio della droga, bustine in cellophane, due bilancine di precisione e, molto importante ai fini dell’accertamento dell’attività di spaccio, un foglio di carta su cui era riportato un rendiconto delle vendite mensili.

Per il giovane è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Lunedì mattina l’arresto è stato convalidato e, in attesa del processo, è stato disposto che l’imputato si presenti quotidianamente presso il Comando Stazione di Racconigi. Gli uomini del Nulceo Operativo nel corso della stessa mattinata hanno proceduto ad un’altra perquisizione presso l’abitazione di C.F. 42enne Saviglianese. L’uomo è stato trovato in possesso di 12 grammi di sostanza stupefacente del tipo Hashish e materiale atto al confezionamento delle dosi.

Tutto il materiale è stato sequestrato e per il 42enne è scattata una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Nel pomeriggio una Gazzella del Nucleo Radiomobile è intervenuta a Cavallermaggiore a seguito della segnalazione di un furto di un borsello all’interno di un’auto in sosta.

Sul posto è stato fermato un minorenne che è stato denunciato in stato di libertà per furto per poi essere affidato ai genitori.

La notte di sabato nei pressi del palazzetto dello sport di Monasterolo, dove si teneva una festa organizzata da alcuni studenti, i militari della Stazione di Scarnafigi, nel corso di un servizio mirato, hanno proceduto al controllo di due minorenni in evidente stato di ebbrezza alcolica, sono stati convocati i genitori e ai due è stata comminata una contravvenzione per ubriachezza.

Commenti

 

Tags

, , , , ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE