Asti, controlli dei carabinieri: 1 arresto e 22 persone denunciate

I Carabinieri del Comando Provinciale di Asti, hanno attuato un servizio coordinato voluto dal Comandante della Legione Carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta, Generale di Brigata Gino MICALE, durante il quale sono stati impiegati 106 militari su 53 automezzi.

I Carabinieri hanno eseguito 1 arresto in esecuzione ad ordinanza di carcerazione e  denunciato in tutto 22 persone per vari reati che vanno dalla guida in stato di ebbrezza, guida senza patente, guida sotto l’effetto di stupefacenti, possesso di sostanze stupefacenti, rifiuto di fornire le proprie generalità, tentato furto e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Durante il servizio coordinato i militari hanno identificato 220 persone e  controllato 150 automezzi.  

L’arresto è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Asti nei confronti di  IMPROTA Vincenzo, pluripregiudicato 55enne, residente ad Asti, colpito da ordinanza di carcerazione emessa dal Tribunale di Vercelli, per l’espiazione di una pena di 10 mesi per aver commesso  i reati di furto aggravato e porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere.

Sempre i Carabinieri della Compagnia di Asti, hanno denunciato: un operaio 59enne che al culmine di un litigio con la moglie dove è stato necessario l’intervento dei Carabinieri, richiesto dai vicini di casa che avevano udito le urla, si è rifiutato di esibire i documenti di identità e di fornire le proprie generalità; un pluripregiudicato 38enne, residente ad Asti, sorpreso alla guida di una autovettura senza la patente di guida che dichiarava averla dimenticata a casa. Da accertamenti eseguiti immediatamente, gli operanti hanno appurato che il 38enne era privo di patente perché mai conseguita ed inoltre l’autovettura che stava conducendo, essendo priva dell’assicurazione, è stata sottoposta a sequestro, un pregiudicato 56enne, residente ad Asti, sottoposto al regime dell’obbligo di presentazione alla P.G., per tentato furto aggravato poiché è stato sorpreso in una via del centro città a tentare un furto su una autovettura in sosta, un pregiudicato 38enne, residente ad Agliano Terme, fermato alla guida di una autovettura privo della patente di guida perché sospesa dalla Prefettura di Asti, un operaio 59enne, residente ad Alba trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 20 centimetri; un tunisino 34enne pluripregiudicato e senza fissa dimora, sorpreso alla guida di una autovettura senza la patente di guida che dichiarava averla dimenticata a casa. Da accertamenti eseguiti subito dopo, gli operanti hanno constatato che lo straniero era privo di patente perché mai conseguita ed inoltre il mezzo che stava conducendo, essendo sprovvisto di assicurazione, è stato sottoposto a sequestro; un operaio 48enne, residente a Vinchio (AT), sorpreso alla guida della propria autovettura in stato di ebrezza alcolica, un pluripregiudicato astigiano 27enne, sorpreso dai Carabinieri in una via del centro città, nel tentativo di commettere un furto su una autovettura in sosta, un 32enne, cittadino  della repubblica dominicana, residente a Bra (CN) trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 20 centimetri, un albanese 14enne, pluripregiudicato, residente ad Asti, sorpreso dagli operanti mentre stava effettuando un prelievo di denaro da uno sportello bancomat, con una carta risultata provento di un furto, una impiegata  39enne, residente ad Asti, sorpresa alla guida di una autovettura in stato di ebrezza alcolica. E’ stato inoltre segnalato alla locale Prefettura, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un astigiano 35enne, che a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di 0.225 grammi di hashish.

I Carabinieri della Compagnia di Canelli hanno invece denunciato: per ubriachezza molesta, un albanese 35enne, residente ad Asti, sorpreso dagli operanti in un area di servizio di Agliano Terme, in evidente stato di ebrezza alcolica, ad imprecare contro altri automobilisti, un operaio macedone 39enne, residente a Castagnole Lanze, un albanese 33enne, senza fissa dimora ed un serbo 39enne, anch’esso senza fissa dimora, che sorpresi con fare sospetto in una frazione del Comune di Costigliole d’Asti a bordo di una autovettura, sono stati sottoposti a perquisizione sia personale che del mezzo, a termine della quale gli operanti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un palanchino di grandi dimensioni, una tronchesina ed altro materiale atto allo scasso,  un 42enne residente a San Giorgio Scarampi, sorpreso alla guida di una autovettura in stato di ebrezza alcolica, un operaio macedone 36enne, residente a Guarene (CN), trovato in possesso di un coltello da cucina nascosto sotto gli indumenti, due donne albanesi di  28 e 33anni, rispettivamente residenti ad Asti ed Alessandria, che sottoposte a controllo dai militari, sono risultate essere sprovviste del permesso di soggiorno.

Infine i Carabinieri della Compagnia  di Villanova d’Asti hanno denunciato: un romeno 65enne, residente a San Damiano d’Asti, che sorpreso alla guida di una autovettura in evidente stato di ebrezza alcolica, si è rifiutato di sottoporsi a controllo con etilometro, un  rappresentante 36enne, residente a Cantarana (AT) ed un operaio 30enne, residente a Canelli, entrambi sorpresi alla guida delle proprie autovetture in evidente stato di alterazione psicofisica e sottoposti a controllo ematico presso l’Ospedale Civile di Asti a seguito del quale è stato appurato che erano alla guida dopo aver assunto stupefacenti ed alcolici.

Commenti

 

Tags

, , , , , ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE