II metalli e la maestria artigianale protagonisti della Fiera del Tartufo Bianco d’Alba

Dopo la pietra ed i marmi pregiati, il legno con le sue aromatiche essenze, la ceramica e il vetro con le mille sfumature e trasparenze, quest’anno Confartigianato Imprese Cuneo ha scelto i metalli come “testimonial” dell’abilità artigianale dei suoi associati.

Proseguendo nel progetto promozionale avviato nel 2011, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Camera di Commercio di Cuneo, l’Associazione partecipa anche quest’anno alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba proponendo un itinerario tematico tra le diverse tecniche di lavorazione di questo materiale, un lavoro che tramanda i segreti di un’arte antica e affonda le proprie radici nella secolare tradizione artigiana.

Un mondo geniale ed operoso che ancora una volta si racconterà al grande pubblico della Fiera del Tartufo su un’ampia area collocata proprio all’uscita del Mercato del Tartufo, in Piazza Falcone, che verrà inaugurata sabato 25 ottobre, alle ore 10.00.

I visitatori potranno visitare il padiglione nei giorni sabato 25 e domenica 26 ottobre e venerdì 31, sabato 1 e domenica 2 novembre.

Inoltre, attraverso l’utilizzo di tecnologie d’avanguardia nei sistemi di comunicazione, con l’ausilio di pannelli esplicativi e video proiezioni di particolare suggestività, verrà inoltre rafforzato il binomio “tradizione ed innovazione” che caratterizza l’evoluzione del mondo artigianale.

Lasciandosi guidare dalle immagini, i visitatori potranno “entrare” nei laboratori artigianali e seguire “dal vivo” le fasi di realizzazione dei singoli manufatti, apprezzando di ogni artigiano le particolari doti professionali.

«Attraverso la partecipazione ad eventi di grande risonanza – dichiara Domenico Massimino, presidente provinciale di Confartigianato Imprese Cuneo – intendiamo lanciare un messaggio d’arte dai risvolti pregnanti, meritevole di platee sempre più ampie, ma anche un indirizzo concreto di sbocco professionale per i giovani che, in un momento difficile, hanno necessità di volgere lo sguardo ad un futuro di reali opportunità».

A rimarcare maggiormente il binomio scuola-lavoro, infatti, sarà presente una rappresentanza dell’APRO di Alba, istituto che da oltre 50 anni plasma i ragazzi in validi e preparati artigiani.

«Il perdurare della crisi economica – sottolinea Domenico Visca, presidente della Zona di Alba di Confartigianato Cuneo – sta mettendo a dura prova la sopravvivenza di tante imprese artigiane. Fermo restando il costante e pressante impegno sindacale, che caratterizza la nostra Associazione, crediamo sia importante e strategico in questo frangente offrire  alle nostre aziende associate momenti di “forte” visibilità che valorizzino appieno le peculiarità del lavoro manuale e la loro capacità di rendere “unico” il prodotto. Un sostegno che ci auguriamo possa premiare degnamente la qualità di una tradizione che il mondo ci invidia».

Commenti

 

Tags

, ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE