Valmaggia: “i fondi per le bonifiche fuori dal patto di stabilità”

Tutti gli interventi di bonifica dei siti contaminati e dei siti con amianto in Piemonte devono essere posti al di fuori del patto di stabilità. È quanto ha chiesto l’assessore regionale all’Ambiente, Alberto Valmaggia, al termine della seduta congiunta delle Commissioni consiliari II e V, oggi a Palazzo Lascaris.

Sono 1476 i siti contaminati inseriti nell’anagrafe regionale, 770 dei quali con interventi di bonifica in corso.  Cinque i siti di interesse nazionale: l’ex stabilimento Enichem di Pieve Vergonte, l’area di Casale Monferrato per la diffusa presenza di amianto, l’ex miniera di amianto di Balangero e Corio, il sito “ex Ecolibarna” di Serravalle Scrivia, la valle Bormida a causa dell’inquinamento generato dall’Acna di Cengio. Il sito di Basse Stura, un tempo di rilevanza nazionale, è in capo al Comune di Torino dal 2013.

La relazione predisposta dai tecnici dell’Assessorato ha offerto una fotografia delle aree con le maggiori criticità. “La discussione in commissione – ha detto Valmaggiaè stata proficua. Emerge la necessità di approfondire, anche in successivi incontri, tematiche specifiche legate ai singoli territori”. Sarà così aggiornato in tempi brevi il sito internet regionale dedicato alla cartina dei siti contaminati, ha assicurato l’assessore. “Bisogna giocare d’anticipo – ha aggiunto Valmaggia – affinché l’elenco dell’anagrafe non cresca e si evitino interventi a posteriori di bonifica con soldi pubblici”. Di qui l’invito, rivolto ai consiglieri, a “vigilare sui territori, nello spirito di una rinnovata sensibilità ai temi della salute e dell’ambiente”. Un invito che assume un valore ancora maggiore alla vigilia dell’incontro del Comitato strategico per l’amianto, in programma domani a Casale Monferrato.

Le risorse del Comune devono poter essere utilizzate, in questo come in altri casi. Tutte le bonifiche devono essere poste al di fuori del patto di stabilità”, ha concluso l’assessore, chiedendo anche un passaggio in Consiglio regionale per sollevare la questione.

Commenti

 

Tags

, , , , , ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE