Skin ADV
agricoltura Alba Al direttore ambiente asti Attualità bambini basket bike bra carabinieri Carnevale castelli CINEMA CRONACA cuneo Economia elezioni eventi FIERA DEL TARTUFO D'ALBA fossano fotografia furto incidente lavoro LIBRI M5S meteo Mondovì Mostra MOTORI musica politica regione piemonte salute saluzzo sanità savigliano scuola SOLDI sport teatro Torino vino Volley

Piemonte: abolizione contributo annuale per funzionamento gruppi. Perché ora?

All’unanimità dei votanti, con l’astensione di FdI e di Progett’Azione, è stata approvata la proposta di legge n. 389, Abolizione del contributo annuale per il funzionamento dei gruppi consiliari. “Il provvedimento” scrive la Regione “prosegue il percorso intrapreso dal Consiglio regionale del Piemonte per il maggiore contenimento dei costi della politica a cominciare dalla prossima, imminente, legislatura”.

Ci chiediamo perché questa decisione arriva adesso e non è stata presa prima. Pare un po’ tardi per contenere i costi, soprattutto dopo lo scandalo di Rimborsopoli. Scrive ancora la Regione: “il presidente dell’Assemblea ha sottolineato che il Consiglio regionale del Piemonte e’ l’unico in Italia ad aver affrontato il problema dei tagli dei costi della politica”. Ma tutti i rimborsi che secondo la magistratura sono illegittimi? La causa dei recenti scandali non è il motivo per cui si è intervenuto nel riequilibrare l’erogazione dei fondi, dicono, “quanto nella mancanza di regolamentazione dei medesimi e ritenendo che tale legge sia, oggi, la migliore soluzione possibile per superare i problemi di una rendicontazione sempre più complessa ed evitare il rischio di un utilizzo troppo discrezionale delle risorse”. Sarà, ma a noi sembra più una sparata elettorale. Ben venga, ci mancherebbe, ma pare un tentativo di ripulire la propria immagine…

www.loscarpone.cai.it

www.loscarpone.cai.it

Commenti

 

Tags

, ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE