Skin ADV
agricoltura Alba ambiente arresto asti Attualità bambini bra carabinieri cherasco CINEMA CRONACA cuneo Economia elezioni eventi FIERA DEL TARTUFO D'ALBA fossano fotografia furto granda incidente lavoro LIBRI liguria meteo Mondovì Mostra MOTORI musica pallapugno Piemonte politica polizia regione piemonte salute saluzzo sanità savigliano scuola SOLDI sport teatro Torino Volley

Alba, alla Miroglio 160 lavoratori in esubero

Centosessanta lavoratori in esubero e la richiesta di cassa integrazione straordinaria per crisi. Sono le prime indiscrezioni sul piano di ristrutturazione che il gruppo Miroglio di Alba starebbe per varare per reagire alla crisi della divisione Fashion, ovvero il cuore creativo e commerciale della storica azienda di abbigliamento e tessuti.

A renderlo noto sono i rappresentanti sindacali, che hanno incontrato i vertici Miroglio e stamane (mercoledì) hanno riunito in assemblea i lavoratori del settore coinvolto, che negli ultimi tre anni ha registrato un calo del fatturato del 23%. “Siamo preoccupati – dicono i sindacalisti Angelo Vero (Cisl), Michele Penna (Cgil) e Mauro Icardi (Uil) -. Oltre a parlare di esuberi e cassa integrazione, vogliamo sapere qual è il piano di rilancio dell’azienda”[La Stampa Cuneo]

Evento straordinario nella sede albese della Miroglio Fashion: il 5 marzo, infatti, si è tenuta un’assemblea sindacale che ha coinvolto i rappresentanti di CGIL, CISL e UIL e – per la prima volta nella storia dell’azienda – un nutrito numero di dipendenti, allo scopo di trasferire a questi ultimi le conclusioni raggiunte dall’azienda e dai sindacati in merito alla grave crisi in cui versa la Miroglio Fashion.

I rappresentanti sindacali intervenuti all’assemblea non hanno nascosto la gravità della situazione emersa in occasione dell’incontro avuto con alcuni membri della Direzione Risorse Umane. Oltre a sottolineare l’assenza all’incontro dell’AD Daniel Winteler e dei membri della famiglia Miroglio, gli esponenti di CGIL, CISL e UIL hanno denunciato come nella sola sede albese della Miroglio Fashion è rilevabile un esubero di 160 dipendenti.

Allo scopo di ovviare alla crisi, i vertici aziendali hanno proposto ai sindacati l’iniziativa della mobilità obbligatoria per tutti e 160 i lavoratori in esubero, senza contemplare soluzioni alternative. A fronte del netto rifiuto opposto dai sindacati al licenziamento indiscriminato, di concerto si è scelto di ricorrere all’ammortizzatore sociale della cassa integrazione per 12 mesi a partire dal mese di marzo/aprile.

Purtroppo, non è dato sapere quanti lavoratori saranno coinvolti dal provvedimento della cassa integrazione, né che cosa accadrà delle loro professionalità una volta trascorsi i 12 mesi previsti dall’accordo siglato tra sindacati e vertici aziendali.

Toccanti gli interventi dei dipendenti Miroglio presenti all’assemblea, che hanno reso ancora più evidente la drammaticità della situazione in cui versa la Miroglio Fashion.

“I Dipendenti” [targatocn]

.

Commenti

 

Tags

, , , ,

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE