Castello di Prunetto

prunettofoto2Tra il paese di Gonzeno e quello di Monesiglio sulla cima di un colle sorge il castello di Prunetto; il toponimo che compare nei diplomi imperiali ha origine dal termine “prunetum” e indica un luogo dove abbondano gli alberi di prugne. La rocca venne costruita nel XII secolo e oggi si presenta come un blocco massiccio quadrangolare in pietra locale con un torrione circolare. La struttura è impreziosita da bifore ogivali recanti lo stemma dei Del Carretto che ne furono i signori fino al XVI secolo, trasformando la prima struttura difensiva in un vero e proprio castello. Data la posizione strategica dei loro possedimenti furono coinvolti nelle guerre tra Impero e Comuni e subirono le mire espansionistiche degli Stati vicini, ovvero dei marchesi del Monferrato e dei Visconti.
prunetto02Nell’area attorno al castello di Prunetto vi sono altre tracce di un importante passato, tra cui ricordiamo per esempio il borgo di Siliceto, il cui castello presenta nella cappella affreschi attribuiti a Taddeo di Bartolo, oppure Roccaverano con la parrocchiale di Nostra Signora Assunta, di foggia rinascimentale, o l’abbazia di San Quintino che, eretta nel 991 dal marchese Anselmo, discendente di Aleramo, entrò a far parte dei beni dei Del Carretto, i quali ne furono anche abati commendatari.
Informazioni: 0174 94113

 

Commenti

 

Tags

ALTRE NOTIZIE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE